Per contattarci, fare clic su Tèmi scientifici
Home

Per contattarci

L’Effetto Boomerang

I nostri temi scientifici

Organi genitali femminili

Scopo: L'equilibrio

Francia e Dio

Scienza e Fede

Andare sul nostro blog

Leggere con musica

Altri temi spirituali

La vita nasce della conoscenza

Siti Amici

2 - Le chiese cristiane


2 – 2 - Se la spiritualità cristiana è di natura superiore a quella delle altre religioni, perché non ottiene migliori risultati?


Non è perché il mezzo messo a disposizione di ciascuno è superiore, che è bene utilizzato. Alcuni direbbero in ciò che "il nemico", chiamato d'altra parte Satana, il padrone della nostra natura animale, attacca loro maggiormente, poiché avendo più a perdere di un ambiente spirituale divino che di un ambiente carnale di cui è il padrone. Questo non è totalmente falso, ma non scuse, poiché se il desiderio di quelli che vogliono seguire Dio è formale, il nemico fa sempre un'opera che lo fuorvia, le sue sconfitte fungendo da marcia piede al nostro aumenti spirituali. Mettersi in vittima del nemico dei nostre anime serve effettivamente soltanto a giustificare la nostra incompetenza da sapere utilizzare un cuore a cuore con Dio per fare la sua volontà e non la nostra, ma anche a promuovere Satana, che potrebbe essere considerato perciò, superiore o almeno uguale a Dio.

È facile dire in parole fare la volontà di Dio, ma in realtà agire solo all'interno di un semplice aspetto carnale del buon cristiano. e quindi screditare quello che stiamo cercando di promuovere. È per questo che quello che si avanza dicendo rappresentare Dio come fa la chiesa in generale, ed in particolare ogni chiesa cristiana, può più facilmente screditare Dio che giustificarlo agli occhi della maggioranza. Più ci avviciniamo infatti reale "carattere" di Dio, più siamo suscettibili di screditarlo; non a causa di lui, ma delle nostre presunzioni.

Queste presunzioni cominciano già nella nostra natura carnale che ci dà l'impressione intellettuale che può fare altrettanto bene, che siamo o no dotati del battesimo del Santo-Spirito, ed indipendentemente dal modo di gestire questo che ci insegna il Santo-Spirito stesso. È là confondere le nostre capacità di analisi intellettuali accompagnata da tutta la nostra buona volontà, e la nostra natura spirituale stessa. Tentare di fare funzionare la logica spirituale a partire da una logica carnale, sono tentare di fare leggere un disco vinile 33 giri da un lettore CD o reciprocamente. Senza il battesimo del Santo-Spirito, è infatti impossibile entrare in questi notizie logiche, ragione per la quale le chiese cristiane che non insegnano il battesimo del Santo-Spirito su tutti gli soggetti, ma soltanto sui servitori chiamati al ministero, mantengono tutta la chiesa in una dimensione carnale più o meno rigorosamente.

Sole, quelli che ricercheranno allora intuitivamente Dio in una forma di cuore a cuore riceveranno a volte senza ne avere la conoscenza questo regalo del Santo-Spirito, cosa che le metterà quasi inevitabilmente nell'idolatria del ministero o all'opposto, nel conflitto. Ciò conduce ad una diluizione dello Spirito Santo al favore dello spirito carnale, anche se è necessario restare nell'equilibrio e non cadere in nessun eccesso. Fortunatamente per quelli possiamo dire con certezza che Dio non aspetta che l'uomo sia insegnato dell'esistenza del battesimo del Santo-Spirito per fornirne a lui, se questo riconosce francamente in Gesù il suo Salvatore personale e Signore della sua vita.

Questa mancanza d'insegnamento non è buona, ma c'è peggiore: È insegnare, o anche semplicemente lasciare supporre, che il battesimo del Santo-Spirito è una fine in si, un po'come se la nostra natura vecchia fosse trasformata istantaneamente nella natura stessa di Dio, e che il più dal Santo-Spirito andava allora farci passare in una dimensione quasi superiore. È un'ignoranza di noi stessi che porta a tali interpretazioni. Se lo Spirito Santo invade probabilmente tutta la dimensione del nostro Piccolo Cervello del Cuore, al momento del battesimo nello Spirito Santo e porta temporaneamente questo che è comunemente chiamato, la gioia o il fuoco di primo amore, anche se è fondamentale, è solo la aperta alla riscrittura più o meno dello spirito carnale costruito precedentemente nel cervello, al fine di ci portare l'equilibrio voluto da Dio.

È vero che il battesimo dello Spirito Santo è un fine in sé, per chi lo riceve nelle condizioni del ladro sulla Croce, ma questo insegnamento diventa quasi un'eresia e almeno un 'esca potente del nemico, per colui che riceve il battesimo dello Spirito Santo nella sua vita, per poter lavorare da la fede a un rinnovamento altrettanto profondo come possibile dello spirito della natura umana, costruito e edificato nel suo cervello.

È pericoloso e quasi criminale per insegnare la grazia dello Spirito Santo, in una forma di superiorità cristiana, che porta l'uomo a si credere arrivato, prima di essere andato. È a questo momento che colui che avrebbe dato ragione all'istruzione da fare la commistione delle due situazioni opposte, come può essere la morte del ladro sulla croce e la vita di ogni giorno, utilizzarà il nome di Dio invano e diventerà colpevole verso il terzo comandamento di Dio. È come premere sulla testa di un neonato nella sua vasca da bagno e portare gli a confusione tra fede e presunzioni, suoi desideri carnali e la volontà di Dio, a vedere il orgoglio e la supremazia di Dio, è come usurpare la Gloria a Dio.Dio sarà certamente sempre lì, a cercare di aprire gli occhi alla persona sincera in errore, ma molti guerre e cattiva testimonianza potrebbe essere evitati. La disgrazia non è certamente troppo grande, quando si rivolge ad uomini sconosciuti, ma può diventare la fonte di molti disastri se si rivolge ad una persona debole, il cui il potere è grande fra le nazioni.

Il Santo-Spirito non si trova mai nei nostri cuori per permetterci di dimostrare la nostra superiorità sugli altri uomini, attitudine che Gesù non ha avuto mai sulla terra, ma al contrario per aiutarci a superare i nostri errori carnali con mansuetudine e verità. È una grazia supplementare accordata da Dio all'uomo, affinché possiamo entrare nella natura stessa di Dio di serenità e d'amore. Dopo ogni passo di fede che ci rende vincitore della nostra vecchia natura, scopriamo noi stessi che la legge di Dio in relazione alla "sua" vittoria in noi, si trova allora iscritta tutto in fondo al nostro cuore, secondo una meraviglia de buono senso che diventa allora ovvio.

Dio vuole renderci partecipante alla sua Gloria, ma solamente nella umiltà.

Certamente lo hanno capito senza che dobbiamo dirlo, se la superiorità di Cristo non è più spesso messa in evidenza, ne rispetto alle religioni idolatre o carnali, è a causa delle nostre presunzioni e del nostro orgoglio, dunque della nostra natura umana. E così che quelli che agiscono con molto meno vantaggi che, ottengono a volte da ben migliori risultati, poiché motivati spesso delle sole ricompense carnale.

Che Dio perdona ci!

Solo l'Amore durerà

Su Seguito di questo tema Inizio di questo tema La sua precedente pagina Seguito di questo tema