Per contattarci, fare clic su Tèmi scientifici
Home

Per contattarci

La libertà è in Canaan

L’Effetto Boomerang

La vita nasce della conoscenza

Scopo: L'equilibrio

La transizione riuscita

Francia e Dio


Andare sul nostro blog

Leggere con musica

Altri temi spirituali

Scienza e Fede


Siti Amici

Home page del libretto Su Altri temi
Capitolo seguente Capitolo seguente

1 - Lo spirito sotto tutela non può gestire adeguatamente la coscienza


Tutti aspiriamo alla libertà e tuttavia l'adagio ci dice che la libertà dell'uno finisce dove inizia quella dell'altro, il che è perfettamente vero nel nostro mondo attuale.

Non sarà più così nel prossimo “mondo”, che garantirà eppure a ciascuno la libertà individuale ben oltre quella che possiamo vivere oggi, se gli esseri umani sapranno prendere la giusta direzione. Così se questo mondo saprà ascoltare lo Spirito Santo, allora sarà perfettamente libero, ma se preferisce troppo “supervisione informatica interventista”, sarà perfettamente schiavo.

Tutto non sarà già diventato perfetto in questo prossimo mondo, ma non sarà come oggi, durante il quale la percezione della libertà non è percepita allo stesso modo da tutti, il che porta a una falsa libertà, soggetta alla percezione della suo bene da qualsiasi altro. È così, perché dai tempi di Adamo ed Eva, questa nozione di bene è portata a ogni essere umano attraverso una logica spirituale sotto tutela, non intesa a gestire adeguatamente la coscienza. Per questo Dio ha avvertito i nostri antenati disobbedienti di non mangiare del frutto dell'albero della "conoscenza" del bene e del male, che porta la coscienza, o morirebbero.

La coscienza è la parte genetica che il nostro Creatore ha scritto nell'essere umano, la cui disponibilità a percepire il riflesso dei suoi errori in relazione alla sua vocazione genetica, ha fatto passare l'homo sapiens dalla natura animale a quella umana, in un progresso verso la natura divina. Non era per lasciarli in errore che l’Eterno Dio aveva loro proibito la conoscenza di questa “coscienza”, ma a causa di la logica di cui erano dotati per gestirla. Questa logica dello spirito era stata posta sotto la tutela di Lucifero, per gestire adeguatamente l'istinto animale dell'homo sapiens ed aveva quindi perfettamente adempiuto la sua funzione nella progressione di quest'ultimo fino ai tempi di Adamo ed Eva. A causa dell'incitamento alla disobbedienza a Dio da parte di Adamo ed Eva di questo tutore, ogni embrione umano, fin dalla sua creazione, è sempre dotato di questa logica basata su un sistema di ricompensa/punizione, sebbene porti solo meri desideri troppo imprecisi per gestire adeguatamente la coscienza.

Ecco perché il tutore, posto su questa logica spirituale, ha poi preso il nome di Satana, il bugiardo e perché il gruppo logico/tutore, sconfitto dall'obbedienza di Gesù sulla Croce, sta sul punto di essere escluso dal circuito dalla costruzione umana da l'Eterno Dio nostro Creatore.

È questo insieme, logico/tutore, che è la fonte di tutti i nostri conflitti attuali ed è per questo che l'Eterno Dio ha intrapreso 6.000 anni fa il passaggio della logica sull'umanità, rivelandosi prima al mondo attraverso el Vecchio, poi il Nuovo Testamento. Questo passaggio di logica ha raggiunto il suo punto di svolta, perché se dalla prima Pentecoste queste due logiche convivono negli esseri umani, per addestrarli alla corretta gestione della nuova "logica" dello Spirito Santo, tra poco non sarà pui così. Il "mondo" chiamato a scomparire non sarà quello guidato dallo Spirito Santo, ma quello che resta strutturato sulla logica iniziale e sulla sua tutela, tutti entrambi in attesa dell'applicazione della sentenza divina.

Come fece ai giorni di Adamo ed Eva, Satana usa quindi false verità, che sono false solo nel contesto in cui applica queste verità. Quando ai tempi di Adamo ed Eva Dio li avvertì di non mangiare il frutto della conoscenza del bene e del male o sarebbero morti, Dio parlava di vita eterna a livello spirituale, oltre a rimuovere quella logica, proprio così del cambiamento di logica che richiede di dover morire a se stessi, per riceverne l'Amore divino. Satana allora rivolse la parola di Dio a suo vantaggio e presentò ad Adamo ed Eva la morte fisica che li ingannò. Allo stesso modo oggi, quando Satana suggerisce che la chiesa sarà miracolosamente rimossi a Dio, ha ragione al cento per cento, visto che è spiritualmente così dalla crocifissione. Quando aggiunge che la cosa accadrà durante il tempo della venuta dell'anticristo, ha di nuovo ragione, poiché sarà lui, quando sarà proiettato sulla terra, che si rivolterà contro coloro che avranno solo cercato di resistere, senza confidare in Dio per riscrivere il loro spirito nella natura divina, anche se erano stati chiamati a questo. Sta quindi a noi non farci ingannare, perché Satana pone poi come generalità un contesto particolare. Se oggi Gesù pone lo Spirito Santo come una seconda "logica" nel cuore di quanti vogliono seguirlo in tutta verità e sincerità per fare la volontà divina, vuole spingersi fino a riscrivere nell'Amore divino le parti ambivalenti programmate dalla prima logica nel nostro cervello prima della nostra nascita.

Gesù vuole andare ben oltre di semplicemente coprire il nostro peccato originale, che agisce in noi come “controllo parentale”  nell'informatica, di cui Satana resta tutore, perché vuole riscrivere questa parte del nostro cervello nell'Amore divino,  perché in caso contrario il ​​nostro cervello applica solo un coefficiente correttivo al nostro amore egocentrico, per dargli l'apparenza dell'Amore divino.

Solo lo Spirito Santo può davvero permetterci di gestire la nostra coscienza con integrità, se il nostro sistema emozionale è perfettamente riprogrammato nella natura divina, in tutta la fraternità con Gesù in cielo. Se siamo oggi solo in una situazione intermedia, in cui ciascuno è ancora chiamato a fare la scelta di seguire o meno Gesù, alcuni con la loro vecchia logica e altri più precisamente con lo Spirito Santo, è giunto il momento in cui verrà essere dimostrato che Gesù in cielo può sradicare qualsiasi parte di Satana nel sistema emozionale umano.

Verranno poi i tempi in cui Satana sarà stato proiettato sulla terra come un angelo di luce, per far regnare con la forza la legge divina, come era prima, ma che darà il via all'inizio di questo nuovo "mondo" in cui l'uomo non nascerà più sotto la tutela di Satana, perché sarà dotato dello Spirito Santo fin dalla sua procreazione. Tutto resterà allora da fare a livello collettivo in tutta l'umanità in questo nuovo mondo, prima che sbocci pienamente il regno dei Sacerdoti, che Gesù prepara per Dio suo Padre.

Se questa è la chiamata di Cristo per l'umanità, quella di tutti è di perseverare nel cammino che Gesù gli ha posto davanti, ma a qualunque livello Gesù lo utilizzi, deve sapere che ci sta lavorando a questo mondo in cui un giorno scorreranno latte e miele sulla nostra terra, perché Gesù regnerà in terra e in cielo.

Su

LA LIBERTÀ È IN CANAAN


I Tempi presenti


I tempi in cui viviamo sono quelli durante i quali l’Eterno Dio, il Dio di Abramo, Isacco e Giacobbe vuole condurre l'uomo alla vera libertà dello spirito, che ha preparato fin dai tempi di Adamo ed Eva.

Dopo la restaurazione di Israele nel 1948, la fine dell'insediamento del suo popolo, sui valori della Canaan di ieri, ha segnato l'apertura della conquista della Terra Santa all'umanità.

Non è dunque più il momento di aspettare la morte fisica per ricevere da Gesù la sua natura divina, perché dopo aver posto il suo Spirito Santo nel cuore di quello che vuole seguirlo per guidare al meglio i suoi vecchi sentimenti, Gesù vuole renderlo simile a Lui, portando allo spirito nel suo cervello, una Corona di Amore divino.

Questa è la vera Libertà che Egli offre oggi, non solo alla chiesa, ma anche alla Chiesa, perché assuma una natura identica alla sua, come sarà la sua "Sposa", chiamata a vivere un mondo di Pace al suo fianco.

La porta della riscrittura della mente è infatti aperta oggi a tutta l'umanità in Gesù Cristo ed è per questo che stiamo assistendo a tutta questa ascesa di sistemi totalitari in tutto il mondo, perché il nemico sa che gli resta poco tempo.

Spetta quindi a tutti non lasciarsi derubare dell'opportunità che è loro posta in Gesù Cristo, perché la vera libertà è quella che lo Spirito Santo porterà in un mondo in cui scorreranno latte e miele, se non dalla tutela di Satana. Dio infatti ha promesso di mettere le sue leggi nei nostri “cuori”, ma anche di scriverle nella nostra mente.  

Su