Pour nous joindre, cliquez psyit
Home

Per contattarci

L’Effetto Boomerang

I nostri temi scientifici

Organi genitali femminili

Scopo: L'equilibrio

Francia e Dio

Scienza e Fede

Andare sul nostro blog

Leggere con musica

Altri temi spirituali

La vita nasce della conoscenza

Siti Amici

Simbolica della copertina del libro « L'EFFETTO BOOMERANG »

Accoglienza del libro La sua precedente pagina Leggere il libro

Al di là dei dettagli di seguito, il simbolismo della copertura cerca di evidenziare nel suo insieme, quanto ogni tentativo dell'uomo di diventare migliore porta un reale positivo nella sua vita solamente quando è tornato, santificata da Dio. Che sia o non battezzato nello Spirito Santo, fintanto che l'uomo tenta di farlo da solo, esso si impiglia in valori morti che invariabilmente intasano il suo percorso.

Il sforzo mentale è necessario al 100%, ma invano, finché esso non comporta il riconoscimento della nostra impotenza in reazioni spontanee coerente con la parola di Dio, a cui il nostro intelletto dà ancora ragione. Quando, sconfitto da questa constatazione, in profondo disordine noi gridiamo umilmente a Dio ci perdonerà questa incapacità, a suo tempo, egli ci rende vincitore di in modo imprevisto, un brutto punto di riferimento in noi che non abbiamo mai sospettato minimamente !

I rami morti, che ingombravano la nostra vita, si scostano allora da nostro percorso, che ci permette una vita di abbondanza della mente, il cuore sereno e riempito con nuova gioia.

La colomba dello Spirito Santo di Dio viene quindi gradualmente riempire tutto i nostri cuori di un amore nuovo, secondo la parola di Dio, perché mette le leggi nei nostri cuori e li scrive nella nostra intelligenza.

Clicca sui numeri per leggere gli commenti.    Clicca sui numeri per leggere gli commenti.


Andiamo troppo spesso in una vita sprovvista di reale e profonda gioia del cuore. Anche battezzati dello Spirito Santo, consideriamo a volte che ci manchi qualcosa, uno non so che. Siamo eventualmente pieni di speranza, ma piccole futilità della vita vengono tuttavia ad ostacolare la nostra via, come altrettante porte che si chiudono verso una totalità presentita, ma non realmente compiute in noi. A volte, ammettiamo che è ciò la vita con Dio. Ci lasciamo allora andare ad accettare questa normalità come un destino umano al quale siamo tutti sottoposti, ma il nostro entusiasmo resta tuttavia imperfetto. Possiamo constatare che la nostra fede bagna eventualmente in una speranza alla quale ci ostiniamo a dare ragione, ma questa speranza non è della dimensione descritta in Ebrei 11-1 Or la fede è certezza di cose che si sperano, dimostrazione di cose che non si vedono;

Sentiamo forse lo spirito di Dio in alcune circostanze particolari nelle quali vorremmo bagnare ogni giorno, ma il mondo che ci circonda viene sempre in ostacolo, come facchino di una maledizione. Abbiamo allora scelta di combattere instancabilmente queste circostanze o anche gli autori di queste circostanze per fare un mondo alla nostra dimensione, o condurre umilmente il buono combattimento contro le dominazioni nei luoghi celesti, riconoscendo la nostra impotenza e la mancanza d'Amore dei nostri cuori. Il nostro scopo diventa allora non di lasciare al nemico della nostra anima, un solo "iota" della felicità che Dio vuole darci e ci ha affettuosamente ricevuta a La Croix, anche se dobbiamo per ciò ci pentire di alcune dei nostri errori.


Al momento precedente il rifiuto del peccato costruito nella nostra dimensione carnale, possiamo avere l'impressione che preferiremmo darci la morte piuttosto che noi astenerci di questa parte “di noi stessi„. È per questo che il regno dei cieli appartiene ai violenti e non agli indecisi che vogliono appartenere a Dio senza dovere dire non al nemico dei nostre anime.

Allo scopo sempre non di dargli ragione un solo iota, questa violenza indispensabile si concreta allora con una volontà indomabile da dire no alla trappola nella quale siamo per alcuni così spesso caduti, anche se per altri l'errore fosse altrove.

Qualsiasi umano altro che Gesù è nato della dimensione carnale che forma la nostra psicologia fin dal grembo materno. È per questo che ogni umano deve lavorare a sua sanctification già su questa terra, il rischio per non di accedergli mai presso Dio.


La prima vittoria che Dio vuole darci, è il battesimo nel Santo-Spirito. Questo è simile all'arrivo di una prima lampada elettrica installata vicino ad un pannello di ripartizione, offerta gratuitamente da Gesù nella nostra residenza.

La luce è là, e ci rimane soltanto da illuminare gradualmente ciascuno dei nostri angoli scuri, di cui alcuni sono veri armadi ed anche segrete. Senza la sua corrente elettrica esterna, nulla è possibile, è per questo che qualsiasi sforzo dell'uomo per diventare migliore da lui stesso è vano e conduce ad altre trappole se questo migliore non le è offerte dalla Colomba del Santo-Spirito di Dio.

Nel suo Amore Dio vuole darci la vita in abbondanza, ragione per la quale ogni volta che sradichiamo con il suo aiuto le radici del nostro peccato, ripaga ci la parte purificata e santificata di vita corrispondente.


Ogni peccato, ogni dimensione carnale alla quale siamo suscettibili di soccombere, ci chiude da Dio e della sua Gloria. Ecco perché quando ci lasciamo convincere dallo Spirito Santo, il nostro amico, di superare con la fede i nostri limiti carnali e per dire no al peccato nella dimensione reale che ha creato il nostro spirito nel nostro cervello, Dio ritorna a noi questa parte della vita in una dimensione coerente con la natura della legge, per la nostra felicità più grande. È in questo momento che la Parola di Dio si compie in noi, perché Dio aveva già messo le sue leggi nel nostro cuore, per mezzo del Battesimo dello Spirito Santo, come si dice in Ebrei 10-16, Dio scrive allora, le stampa nel nostro spirito. Il nostro spirito rimasto carnale nel nostro cervello, che fino ad allora faceva tacere lo Spirito Santo nei nostri cuori, nei momenti chiave della nostra vita è come "schiacciata" e riscritto nella logica dello Spirito di Dio e l'Amore del nostro prossimo. Lo spirito del nostro cervello, diventando così conforme allo Spirito Santo nel nostro cuore, è anche conforme con la nostra coscienza scritta dal nostro Creatore nei nostri geni. Di fronte ad una nuova avversità, anche immediata, ci scopriamo siamo improvvisamente tranquillo e fiducioso, ma meravigliato, perché capaci di reazioni coerenti con la parola di Dio, al contrario di quanto eravamo prima, anche se lo volevamo già nei nostri momenti di comunione con Dio.


Il vero Effetto Boomerang di Dio è iscritto nella fiducia in un Dio d'Amore, visto attraverso un cuore rinnovato e liberato fino a rivestire quasi alla totalità del Cuore di Dio.

Le prove fino allora distruttive, convergono verso una progressione insospettata ma ben reali di una plenitudine crescente. Il nostro cuore è sempre meno tormentato e l'Amore di Dio cresce in noi. Gli trabocchetti della vita sono evitati in quanto non è più venuto da dentro, come in precedenza, quando il nemico ha mostrato i suoi diritti su di noi. Per il nostro sgomento, restavamo allora impigliati in rami morti, ma poiché quest'ostacoli  sono ora fuori di noi, li evitiamo naturalmente. La gioia è dunque all'appuntamento!

Gesù ha compiuto tutto per noi e se lo seguiamo in questo rinnovamento della nostra anima e il nostro spirito, allora si capisce facilmente perché è scritto, SOLO LA FEDE È PIACEVOLE A DIO.